OpenART Project



L’associazione OpenART Project ha sede a Lucca e a Roma promuove ed organizza manifestazioni legate alle varie forme di arte visiva con l’intento di ampliare i confini verso una fruizione dell’arte sperimentando sempre nuove modalità. OpenART collabora con Enti, pubblici e privati, interessati a un’integrazione con la cultura e l’arte , vista come vettore di sviluppo e arricchimento culturale; in linea con la sua natura di promotrice dell’arte, organizza incontri, convegni e seminari di studio, svolgendo anche attività didattica. L’associazione OpenArt Project è vincitrice del Premio Speciale della TIM alla 5°edizione dei Sodalitas Social Award 2015 ed è stata selezionata come finalista del premio Culturability e del premio Cultura +Impresa 2015 di Federculture.

Partner

Alkedo
SIPBC
Cav

OPENIT

logoopenit

OpenIT

OpenIT è un'applicazione per smartphone per una corretta fruizione storico-turistica di uno spazio cittadino e dei sui beni culturali da parte di persone con disabilità motorie. Il progetto OpenIT si caratterizza per l’intersettorialità collegata al binomio cultura-ambiente, turismo ed ITC capace di approfondire vari aspetti della sostenibilità sia sociale che ambientale. L'applicazione OpenIT opera sotto il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco dal marzo 2015.

PASSOSOSPESO

logopassosospeso

PASSOSOSPESO

L’applicazione PassoSospeso è uno strumento creato per guidare il visitatore nella lettura della mostra “Il passo sospeso. Esplorazioni del limite” promossa dalla Fondazione Ragghianti e curata da Alessandro Romanini. PassoSospeso è un progetto multimediale una nuova forma di fruizione della città come museo diffuso al di là della forma tradizionale di mostra attraverso un sistema illustrativo realizzato con mezzi digitali e coadiuvato da pannelli esplicativi in loco. La APP è scaricabile gratuitamente dagli Store per Ios ed Android ed è un ulteriore mezzo per “aprire” la mostra e la città al visitatore e per far conoscere non solo i dettagli delle opere ma anche i maggiori luoghi di cultura di Lucca. La APP vuole essere un semplice mezzo per la fruizione della mostra e quindi una versione 2.0 di una cartina geografica della città, ma al contempo mira a costituire un esempio di interazione fra le istallazioni d’arte e la città. L’idea è creare una mappa sintetica e ragionata della città, un quadro multipiano dell’offerta turistico – culturale dove l’utente sia anche coinvolto attivamente nella scelta del percorso ritagliato sulle proprie esigenze e gusti. La App è un utile strumento per sopperire alla carenza di coordinazione ed informazione sulla fruizione turistica delle città per mettere a sistema il patrimonio culturale di un’area. PassoSospeso non è soltanto il contenitore delle tradizionali informazioni turistiche ma anche un mezzo di guida per trovare il proprio personale percorso: per andare oltre alla mappa creando uno strumento orientato non solo all’informazione ma anche alla guida consapevole ed emozionale dei luoghi.

Proprio per rendere accessibile i luoghi siamo partiti dalla fruibilità censendo i 21 maggiori parcheggi all’interno e all’esterno della cinta muraria e i due Hub principali per il trasporto pubblico: la stazione ferroviaria e il terminal autobus di piazzale Verdi . Il percorso artistico che conduce lo spettatore all’insegna del limite si estende nel centro storico e la APP fornisce un’ulteriore mezzo di esplorazione soggettiva e personalizzata. Avviando la APP, dopo la schermata introduttiva con logo e descrizione della mostra troveremo nella home tutti i punti di interesse , ovvero: • Musei e luoghi di cultura • Installazioni Arte • Parcheggi • Trasporti pubblici
Ogni location è stata geo localizzata e presenta una scheda ( italiano ed inglese) con foto e con Action(naviga con link o chiama il numero dove previsto).

La APP indica sulla mappa le opere che, a seconda della posizione dell’utente, si trovano più vicine e dalle quali poter iniziare la visita; non ci sono quindi itinerari prestabiliti, per cui permette di scoprire la mostra su ispirazione personale una volta raggiunte le singole opere. Possiamo quindi decidere di controllare una delle categorie o andare direttamente sulla mappa: se siamo all’interno delle mura vedremo intorno a noi diversi PIN, che rappresentano i punti di interesse, e potremmo controllare la descrizione o decidere se navigare( virtualmente o fisicamente) sino a quel punto. Per enfatizzare il legame del curatore tra l’idea di dialogo tra artista e territorio ogni volta raggiunta ogni singola istallazione la App entra in funzione e traccia la storia della location da un punto di vista artistico e architettonico. Un’altra caratteristica peculiare è l’uso di realtà aumentata: attivando la camera e la geolocalizzazione è possibile vedere intorno a noi i punti nello spazio, controllare la distanza e le caratteristiche. Una feature molto utile quando si è nelle vicinanze di un’opera ma non riusciamo a trovare la giusta direzione. Dalla realtà virtuale aumentata all’esposizione di opere ed istallazioni la narrazione è orientata selettivamente verso la storia, la cultura e gli aspetti sociali dei luoghi dove le opere sono inserite: un’ Agorà multimediale per andare oltre il museo diffuso.

La App, oltre ad essere un mezzo integrato di fruizione della mostra, è un esempio di valorizzazione del territorio in chiave turistica per rendere maggiormente attrattivo il patrimonio storico delle nostre città.

PATROCINI

unesco
comune pietrasanta
comune lucca
provincia lucca
caritas lucca
caritas pisa
caritas sanremo
caritas torino
regione toscana
Logo Icom
caritas lucca
CCIAA Lucca

OpenART è membro dell’European Alliance for Innovation

EAI

Con il finanziamento di

cassa risparmio di lucca

CONTATTI

Via Ponzio Cominio 56
00175, ROMA
ITALIA.

Tel. 0662276768
Mail: info@openartproject.it
C.F. 91048810468

Ci trovi anche su: